Adatta la tua presenza online al mercato belga

Guida alla localizzazione per il Belgio

1 Panoramica

Abbiamo creato questa guida per aiutarti ad avvicinarti ai tuoi clienti belgi. Se il tuo sito web è in sintonia con la cultura belga, i tuoi clienti si sentiranno ben disposti verso la tua attività e si fideranno a fare affari con te. Se non trascuri neanche i più piccoli dettagli, entrerai nel nuovo mercato con il piede giusto.

2 Lingua principale

L'olandese e il francese sono le lingue ufficiali del Belgio. Anche se è un paese multilingue, la maggior parte dei clienti si aspetta che le comunicazioni avvengano in olandese. La maggior parte dei belgi parla inglese, quindi ci si aspetta che gran parte degli scambi commerciali avvenga in questa lingua.

In Belgio coesistono contemporaneamente tre culture distinte, corrispondenti alle regioni delle Fiandre, della Vallonia e del Nord Est, in cui la popolazione prevalente è rispettivamente di lingua olandese, francese e tedesca.

È importante quindi rivolgersi alle persone nella loro lingua di preferenza. In caso di dubbi, utilizza l'inglese.

Nella capitale Bruxelles si parlano due lingue ufficiali: olandese e francese.

3 Livello di formalità

È meglio scegliere uno stile formale o informale quando ci si rivolge ai clienti?

Poiché il fiammingo è una lingua semplice e concreta, le persone si aspettano di poter comunicare in modo diretto.

Ad eccezione di professori e avvocati, evita di rivolgerti alle persone utilizzando i loro titoli, perché sarebbe percepito come eccessivamente formale.

All'inizio di un rapporto commerciale, evita di rivolgerti ai clienti utilizzando il loro nome finché non avrai instaurato una relazione solida.

Se scegli di rivolgerti ai clienti in francese, utilizza il pronome più formale "vous" anziché "tu".

Se ti riferisci alla tua azienda o al tuo prodotto con termini troppo esuberanti, rischieresti di non apparire in linea con la realtà locale belga.

Se devi promuovere un prodotto finanziario o un servizio legale oppure se parli di denaro, è consigliabile adottare un tono e uno stile più formali.

4 Sistemi e formati di numerazione

Numeri

Separatore decimale

È la virgola (,),
ad esempio 1,5 ore.

Separatore delle migliaia

È il punto (.),
ad esempio 1.524 persone.

Numeri di telefono

Il prefisso internazionale è 32.
Per le chiamate internazionali si utilizza il prefisso 00.
Per le chiamate nazionali si utilizza il prefisso 0.

I numeri di telefono non hanno un formato fisso e possono essere composti da nove o dieci cifre. Il prefisso è separato dal numero principale da un trattino (-).

Buono a sapersi

I belgi scrivono in lettere i numeri da 1 a 20 e in cifre quelli superiori, ad esempio due, sei, 22, 57.

5 Formato della valuta

La valuta di scambio belga è l'euro, rappresentato dal simbolo € e dal codice di tre lettere EUR. Il simbolo € viene posizionato dopo il numero. Il taglio più piccolo delle monete è il centesimo, rappresentato da una c.

I tagli delle banconote sono da 500 €, 200 €, 100 €, 50 €, 20 € e 10 €.
I tagli delle monete sono da 50 c, 20 c, 10 c, 5 c, 2 e 1 c.

Per la redazione di contratti, è obbligatorio scrivere gli importi nel seguente formato: 200 EUR (ad esempio "l'importo dovuto è di 200 EUR").

6 Date e ore

Formato di data e ora

In Belgio il formato della data è GG/MM/AAAA,
ad esempio 24/03/2017.

Quando scrivi la data per esteso, inserisci un punto dopo il giorno, ad esempio in italiano sarebbe "Sab.9 sett 2017".

7 Formati dell'ora

In Belgio si utilizza il formato da 24 ore.

Nella redazione di documenti scritti, il tempo è espresso nel formato da 24 ore, utilizzando i due punti per separare ore e minuti,
ad esempio 20:00 in inglese belga.

  • Inglese belga: 20:00
  • Fiammingo: 20u00
  • Francese belga: 20h00

Il formato da 24 ore è quello preferito sui dispositivi digitali come PC, telefoni e tablet, e quello standard su Android, dove si usano i due punti come separatore,
ad esempio 14:24.

8 Giorni lavorativi

I giorni lavorativi standard in Belgio sono dal lunedì al venerdì.

9 Da evitare nel mercato belga

Ogni cultura ha le proprie tradizioni e superstizioni di cui è sempre bene tenere conto, soprattutto quando si entra in un nuovo mercato.

I belgi considerano sfortunato il numero 13.

10 Regole importanti

Riportiamo di seguito le principali regole di traduzione da seguire per affrontare un nuovo mercato, che ti faranno apparire come un'attività locale in pochissimo tempo.

  1. Cerca di non attenerti troppo all'originale italiano nella scelta delle parole e del loro ordine, poiché ciò darà luogo a una traduzione letterale e innaturale.

  2. Diffida dall'uso di termini antiquati come "koppeling" al posto di "link'".

  3. Cerca di non utilizzare troppi termini stranieri per i quali esistono traduzioni olandesi perfettamente accettate.

  4. Evita le espressioni colloquiali e i modi di dire utilizzati nella tua lingua, in quanto potrebbero non essere traducibili nel mercato belga, ad esempio lo slang locale.

  5. Tieni conto delle differenze culturali per evitare di offendere o confondere il pubblico belga. Ad esempio, evita di menzionare il giorno di Santo Stefano, in quanto si tratta di una tradizione tipicamente italiana.

  6. Fai attenzione al tono. I testi di origine italiani possono essere molto formali o prolissi. L'olandese è una lingua più concreta e diretta.

11 Linee guida aggiuntive

Scopri come dare al tuo sito web un'impronta locale nel tono e nella lingua consultando la nostra guida alla localizzazione.