Pianificare la logistica nel Regno Unito

Guida offerta da Ingram Micro Commerce and Lifecycle Services

1 Panoramica

La sfida

Il Regno Unito è la terza maggiore economia d'Europa, un centro finanziario e commerciale tra i più importanti al mondo con una rete di collegamenti di trasporto robusta e la seconda maggiore industria portuale del continente. Offre quindi numerose opportunità di crescita. Principale porta di ingresso per molte aziende che vogliono espandersi in Europa, il Regno Unito ha un'influenza significativa sul commercio mondiale e dovrebbe essere considerato nell'ambito di una prospettiva economica più ampia.

Il tuo obiettivo

Leggendo questa guida, conoscerai le opportunità offerte dal Regno Unito e imparerai a sfruttarle al meglio. Inoltre, ti farai un'idea generale della posizione occupata dal paese negli equilibri internazionali e del motivo del suo influsso sulle aziende.

2 Espandere l'attività nel Regno Unito

Quando si pianifica di espandere la propria attività all'estero, è importante considerare la situazione corrente del mercato di destinazione.

Il Regno Unito è una delle principali porte di ingresso per molte aziende che vogliono espandersi nell'UE. Molte imprese preferiscono stabilire la propria attività qui anziché in altri paesi europei: una strategia che consente di entrare in contatto con 500 milioni di consumatori europei.1

Il Regno Unito offre una solida infrastruttura per i trasporti, che comprende la seconda maggiore industria portuale europea, la principale rete di trasporto aereo in Europa e una potente rete ferroviaria.2 Indicato da Forbes come il quinto miglior paese per le aziende, il Regno Unito è un centro finanziario e commerciale tra i più importanti al mondo, oltre a essere la terza potenza economica in Europa dopo Germania e Francia.

Ha 65 milioni di abitanti e il suo mercato e-commerce è il terzo più grande al mondo, con un valore di circa 153 miliardi di sterline nel 2016.3 Molti abitanti del Regno Unito fanno acquisti online e la spesa media per consumatore è elevata. In questo paese, gli acquirenti rappresentano il 7% del mercato dell'e-commerce mondiale e il 33% di quello europeo.4

mappa del Regno Unito


  1. www.gov.uk 

  2. UK Ports Industry 

  3. IMRG Capgemini eRetail Sales Index 

  4. eCommerce Europe 

3 In breve: dati e vantaggi dell'espansione dell'attività nel Regno Unito

  • Nel Regno Unito ci sono zone industriali che offrono incentivi alle aziende che vogliono stabilire le loro attività in tali aree. Tra i vantaggi ci sono una riduzione delle imposte, regole di pianificazione più semplici e maggiori vantaggi finanziari.1

  • Il Regno Unito è la quinta potenza economica del mondo.2

  • L'infrastruttura di trasporto è efficiente e compatta. Ne consegue che spesso le tariffe di spedizione sono più basse rispetto a quelle di altri paesi.3


  1. HM Government 

  2. CIA World Factbook 

  3. ecommerce News 

4 Tendenze dei clienti

Quando si decide di espandersi in nuovi mercati, è fondamentale riflettere sul comportamento dei clienti. In genere, in che modo i tuoi clienti target acquistano i prodotti? Qual è il loro metodo di consegna preferito? I seguenti dati ti aiuteranno a riflettere su come le tendenze dei clienti influiranno sul tuo modo di fare business nel Regno Unito.

  • Gli acquirenti britannici preferiscono i servizi di consegna a domicilio; molto popolare è anche il ritiro dell'acquisto online presso un punto vendita (opzione scelta dal 47% degli utenti).1

  • I consumatori britannici sono abituati a tariffe di spedizione basse quando acquistano in Europa; sono più propensi a effettuare acquisti quando è prevista la consegna gratuita per una spedizione standard.

  • Quasi il 60% degli acquirenti online nel Regno Unito ha effettuato acquisti transfrontalieri, generalmente da attività americane e cinesi.2

  • Gli acquirenti britannici preferiscono le consegne a basso costo anziché quelle rapide; non hanno problemi ad attendere dai tre ai cinque giorni.

  • Circa il 64% degli acquirenti britannici dichiara di aver scelto un rivenditore piuttosto che un altro per le opzioni di spedizione offerte.3


  1. Research Now, Metapack 

  2. PayPal Cross Border Study 

  3. Research Now, Metapack 

5 Modelli di distribuzione

Spedizioni transfrontaliere nel Regno Unito

Ci sono alcuni elementi da prendere in considerazione prima di effettuare spedizioni transfrontaliere nel Regno Unito.

  • Se produci il tuo prodotto in Asia, potrebbe convenire effettuare la spedizione direttamente dallo stabilimento di produzione per ridurre i costi di trasporto.

  • Se la tua attività ha una sede all'interno dell'Unione europea, ricorda che spedire merci dall'Europa al Regno Unito è relativamente economico e i tempi di transito sono più brevi.

  • Se la tua attività ha una sede negli Stati Uniti, valuta la possibilità di effettuare la spedizione direttamente da lì (i tempi di transito sono brevi).

Distribuzione interna nel Regno Unito

Il triangolo d'oro della logistica si estende dal Northamptonshire fino alla M1 nei pressi dell'aeroporto delle Midlands Orientali a est e fino a Tamworth a ovest.1 In quest'area sono presenti i principali centri di distribuzione e i più importanti nodi di trasporto. Disporre di magazzini in questa zona consente di servire oltre il 90% della popolazione britannica in sole quattro ore.2

Altre sedi di stoccaggio interessanti sono Londra e l'area tra Manchester e Leeds.

alt text

Distribuzione all'interno dell'UE

Tempi di transito brevi e costi di metodi di trasporto efficienti fanno del Regno Unito un'area ideale per la gestione degli ordini in Europa. In particolare, il paese viene scelto per i prodotti business-to-consumer.


  1. The NX Group 

  2. The NX Group 

6 Trasporti

Corrieri per l'invio di piccoli pacchi

Royal Mail/ParcelForce è il principale corriere per l'invio di pacchi e genera entrate superiori ai 9 miliardi di sterline.1

  • Royal Mail
  • ParcelForce
  • UK Mail
  • Hermes
  • Yodel
  • TNT
  • UPS
  • DPD.

Corrieri per trasporto a carico parziale (LTL) e a carico completo (TL)

  • K&N
  • XPO
  • DHL
  • Stobarts

  1. Royal Mail 

7 Come espandere l'attività nel Regno Unito

Se valuti l'approccio al mercato inglese, pensa ai pro e contro della creazione di un'azienda e al tipo di struttura societaria più indicato per te. Cerca di capire se per i tuoi prodotti sono previsti tariffe e dazi doganali e se devi pagare l'IVA. Verifica se sono necessarie una dichiarazione di importazione e la registrazione del marchio. A seconda della provenienza, assicurati che le tue merci possano essere importate. Inoltre, individua un centro di gestione degli ordini e i relativi corrieri che coprano le aree geografiche scelte come target.

Market Finder ti offre un'analisi dettagliata dell'indice Doing Business della Banca Mondiale, con cui potrai farti un'idea di quanto sia facile fare business nel Regno Unito. L'indice classifica 190 paesi del mondo in base alla facilità con cui è possibile aprire e gestire un'attività locale in ciascuno di essi. Per calcolare il punteggio vengono considerati dieci aspetti, tra cui la facilità con cui si riesce a ottenere la fornitura elettrica, l'accesso al credito e il potenziale per il commercio estero.

Quando si entra in un nuovo mercato, è bene conoscere le difficoltà amministrative, normative e logistiche che potrebbero presentarsi. Market Finder semplifica la consultazione dei requisiti legali e la risoluzione dei problemi logistici e fornisce ulteriori strumenti e assistenza, tra cui guide dettagliate e approfondimenti.

alt text

Ingram Micro Commerce & Lifecycle Services fornisce soluzioni logistiche per aiutare le aziende a fare incontrare domanda e offerta.

Nota di suggerimento

I contenuti del sito sono solo a scopo informativo. Per consulenze finanziarie, fiscali o legali, rivolgiti a un esperto.