Come misurare il rendimento di Google Ads

Scopri in che modo monitorare la campagna e aumentarne il ritorno sull'investimento (ROI)

Come misurare il rendimento di Google Ads

1 Panoramica

La sfida

Sapere quali campagne generano il miglior ritorno sull'investimento è fondamentale per assegnare in modo appropriato il tuo budget di marketing nei nuovi mercati esteri. In questo modo puoi investire sulle campagne più redditizie per la tua attività.

Il tuo obiettivo

Misurare il ritorno sull'investimento (ROI) delle tue campagne Google Ads per sfruttare al massimo il budget destinato al marketing.

2 Misurare il ritorno sull'investimento è importante

Ti consigliamo di misurare il ROI sulla tua pubblicità Google Ads, qualunque sia il motivo per cui la utilizzi (incrementare le vendite, generare lead o incentivare altre azioni dei clienti per te redditizie), per poter valutare se l'investimento è stato utile per la tua attività.

Un utile ripasso del ROI

In parole semplici, il ROI è il rapporto tra costi e profitti netti. Si basa sui tuoi obiettivi di marketing specifici e mostra l'effetto reale che le attività pubblicitarie hanno sul mercato di esportazione.

Come funziona:

Il metodo esatto per il calcolo del ROI dipende dagli obiettivi delle tue campagne Google Ads.

Supponiamo che tu abbia un prodotto con un costo di produzione di € 100 e un prezzo di vendita di € 200. Se vendi sei di questi prodotti grazie alla pubblicità su Google Ads, il costo totale è di € 600 e le vendite totali ammontano a € 1200. Supponiamo che i costi Google Ads siano € 200, per un costo totale di € 800. Il ROI è (€ 1200 - € 800)/€ 800 = 50%

In questo esempio, il ritorno sull'investimento è del 50%. Ciò significa che per ogni € 1 speso, ricevi € 1,50.

Per i prodotti fisici, il costo dei beni venduti nel mercato di esportazione è uguale al costo di produzione di tutti gli articoli venduti più le spese pubblicitarie, e le entrate corrispondono a quanto hai guadagnato dalla vendita di tali prodotti. L'importo speso per ogni vendita viene denominato costo per conversione.

Se la tua attività genera lead, il costo dei beni venduti corrisponde solo alle spese pubblicitarie, e le entrate sono l'importo generato per un lead tipico. Ad esempio, se generalmente effettui una vendita per ogni dieci lead e la tua vendita tipica è di € 20, ogni lead genera in media € 2 di entrate.

Il costo necessario per generare un lead viene denominato costo per acquisizione.

Importanza del ROI per la tua attività

Il calcolo del ritorno sull'investimento ti consente di scoprire l'importo generato da una determinata campagna Google Ads. Ti consente di prendere decisioni informate su come spendere al meglio il budget destinato al marketing. Conoscere il ROI ti aiuta a decidere se aumentare la spesa pubblicitaria per una campagna Google Ads efficace e se ridurre l'investimento per le campagne che non generano i risultati sperati. I dati sul ROI ti possono anche aiutare a modificare e migliorare le campagne meno efficaci.

Misurazione il ROI

Per individuare il ROI, devi misurare le azioni di valore effettuate dai clienti nel nuovo mercato. Potrebbero essere acquisti, registrazioni, visite a pagine web, lead o visualizzazioni di video. Queste azioni vengono chiamate conversioni.

Per monitorare il numero di clic che hanno generato conversioni, puoi utilizzare lo strumento di monitoraggio delle conversioni gratuito di Google Ads. Ciò può anche aiutarti a stabilire la redditività di una parola chiave o di un annuncio e a monitorare il tasso di conversioni e il costo di ogni conversione.

Una volta iniziato a misurare le conversioni registrate nel nuovo mercato di esportazione, potrai iniziare a valutare il ROI. Il valore di ogni conversione deve essere maggiore dell'importo speso per ottenere tale conversione.

Ad esempio, se spendi € 10 di clic per generare una vendita e ricevi € 15 per tale vendita, hai generato entrate pari a € 5 e un buon ritorno sull'investimento in Google Ads.

3 Misurare il rendimento di Google Ads

Impostare un obiettivo per le campagne Google Ads è fondamentale per poter misurare il rendimento. Vuoi incrementare il traffico verso il tuo sito web? O vuoi aumentare vendite e conversioni nel mercato di esportazione? Indipendentemente dall'obiettivo definito, disporre dei dati migliori ti aiuta a monitorare il ROI e ad apportare modifiche fondate alla spesa pubblicitaria e di marketing.

1. Aumenta il traffico verso il tuo sito web

Questo è un obiettivo comune per le aziende che entrano in un nuovo mercato di esportazione. Ti consigliamo di concentrarti sull'incremento dei clic e della percentuale di clic, sul monitoraggio delle parole chiave e sul controllo dei termini di ricerca.

Aumenta i clic e la percentuale di clic sul tuo sito attraverso:

  • La creazione di testi efficaci per i tuoi annunci
  • L'organizzazione dei gruppi di annunci in base a un tema, un prodotto o un obiettivo comune
  • La creazione di elenchi più brevi di parole chiave strettamente tematici per garantire che gli annunci siano pertinenti e accattivanti per i clienti.

Altri suggerimenti sulla creazione di annunci di testo efficaci

Crea un traffico utenti di qualità elevata attraverso un elenco di parole chiave efficaci. Monitora il rendimento delle parole chiave e rimuovi e sostituisci quelle che non generano risultati. Una percentuale di clic di almeno l'1% equivale a un buon rendimento delle parole chiave.

Puoi visualizzare un elenco di ricerche effettuate dai clienti che hanno attivato l'annuncio nel tuo account e successivamente aggiungerle come nuove parole chiave. Analogamente, puoi aggiungere termini di ricerca irrilevanti per la tua attività come parole chiave escluse. Un rapporto sui termini di ricerca di Google Ads può aiutarti a distinguere il traffico generale verso i tuoi annunci dal traffico davvero pertinente, composto da utenti che vorresti convertire in clienti.

Suggerimento

Le parole chiave escluse impediscono a utenti che cercano prodotti o servizi che non offri di visualizzare il tuo annuncio o la tua campagna. Ad esempio, il proprietario di un rifugio in montagna può utilizzare "animali" come parola chiave esclusa perché vuole mostrare il suo annuncio a chi ha bisogno di un posto dove dormire, non a utenti alla ricerca di un cucciolo da adottare. Con l'aggiunta di parole chiave escluse, rendi il tuo annuncio più pertinente per gli utenti che vogliono trovare la tua attività.

Un termine di ricerca è la parola o la serie di parole esatta che un cliente digita quando effettua ricerche su un sito della rete di ricerca. Una parola chiave è la parola o l'insieme di parole che gli utenti di Google Ads creano per un determinato gruppo di annunci al fine di scegliere i clienti target.

2. Aumenta vendite e conversioni

Una conversione si verifica quando un utente fa clic sul tuo annuncio ed esegue un'azione sul sito, come effettuare un acquisto o richiedere informazioni. L'incremento delle conversioni può essere un obiettivo se lo scopo di una campagna Google Ads è vendere quantità elevate di un determinato prodotto in un nuovo mercato oppure invogliare gli utenti a iscriversi a un servizio.

Il passaggio più importante da seguire per incrementare le vendite e altre conversioni è iniziare a prestare attenzione ai dati sulle conversioni per poi aggiornare le campagne di conseguenza.

Ad esempio, dopo il monitoraggio delle conversioni potresti notare che una determinata parola chiave genera molte conversioni, contrariamente a un'altra. Di conseguenza, potresti scegliere di spendere una quota maggiore del tuo budget per la parola chiave che produce più conversioni.

Dovresti anche accertarti che l'URL di destinazione utilizzato per ogni annuncio indirizzi i clienti alla pagina più pertinente del tuo sito web. Questa pagina web deve corrispondere al prodotto o servizio specifico evidenziato nel tuo annuncio.

3. Incrementa la notorietà del brand

Il tuo obiettivo dovrebbe essere l'incremento della notorietà del brand se hai creato una campagna Google Ads per:

  • Suscitare interesse nei confronti dei tuoi prodotti o servizi
  • Invogliare gli utenti a interagire con il tuo brand
  • Offrire agli utenti un'anteprima di un nuovo video

La tua attenzione dovrebbe essere incentrata sull'aumento di impressioni, coinvolgimento del cliente, copertura e frequenza.

Poiché le impressioni rappresentano il numero di utenti che hanno visualizzato il tuo annuncio, se vuoi mostrare le tue campagne Google Ads al maggior numero possibile di utenti del tuo pubblico target, la tua priorità dovrebbe essere aumentarle.

I tuoi utenti fanno clic sui tuoi annunci o visualizzano un video? È una cosa positiva, ovviamente, perché significa che interagiscono con la tua attività. Misura le interazioni utilizzando la percentuale di clic per le campagne sulla rete di ricerca e utilizza le conversioni per le campagne display per misurare il coinvolgimento dei visitatori del sito. Utilizza i dati relativi alla copertura e alla frequenza per ottenere informazioni sul numero di utenti esposti al tuo annuncio e il numero di volte in cui lo visualizzano.

4. Migliora il ritorno sull'investimento (ROI)

Puoi utilizzare un calcolo del ROI per confrontare due campagne pubblicitarie tra loro e individuare le entrate generate da ognuna di esse. Ad esempio, un produttore di valigie potrebbe essere in grado di determinare che la valigia blu per bagaglio a mano meno costosa che si vende meglio in una campagna generi effettivamente più profitti di una valigia per bagaglio a mano più costosa di un'altra campagna.

Ecco perché è importante concentrarsi sulle conversioni. Per migliorare il ROI, devi innanzitutto iniziare a misurare le conversioni. Una volta eseguita questa operazione, puoi valutare il ROI per accertarti che il tuo investimento pubblicitario generi profitti per la tua attività.

Suggerimento

Le conversioni sono azioni eseguite dai clienti che ritieni redditizie, ad esempio acquisti, registrazioni, visite a pagine web o lead. Utilizza lo strumento di monitoraggio delle conversioni gratuito per individuare i clic che hanno generato conversioni.

Ora è più facile individuare le campagne Google Ads più efficaci per la tua attività grazie agli strumenti di misurazione del ROI e al monitoraggio dei dati di Google Analytics. Ti offrono la libertà e la flessibilità di adattare in qualsiasi momento il marketing alle esigenze della tua attività nel nuovo mercato.