Guida rapida su come promuovere la crescita internazionale della tua attività

Scopri gli ostacoli e i vantaggi dell'esportazione e inizia a capire come raggiungere nuovi acquirenti

Con l'espansione dell'e-commerce per le aziende di qualsiasi dimensione sta diventando sempre più facile trovare nuovi clienti all'estero a cui vendere i propri prodotti. E per le attività pronte e disposte ad ampliare il proprio raggio d'azione, i vantaggi sono considerevoli. Secondo una ricerca1, l'87% dei dirigenti afferma che l'espansione delle vendite online a livello internazionale rappresenta la principale potenzialità di crescita e il 66% delle compagnie di e-commerce sostiene che le vendite all'estero contribuiscono in media a circa un terzo delle entrate annuali.

1 Panoramica

Scopri alcuni dei potenziali vantaggi che l'esportazione può portare alla tua attività, gli ostacoli che puoi incontrare se decidi di vendere i tuoi prodotti all'estero, il modo in cui entrare nei mercati di nuove aree geografiche e quello in cui promuovere efficacemente i tuoi prodotti agli acquirenti di tutto il mondo.

Principali vantaggi dell'esportazione

Vendere i tuoi prodotti a nuovi segmenti di pubblico all'estero può portarti vantaggi di ogni tipo, dall'incremento delle vendite al rafforzamento della brand awareness1. L'espansione della tua clientela può anche rendere la tua attività più resiliente in momenti di crisi economica: se le vendite registrano un calo in un paese, puoi sempre concentrare i tuoi sforzi in aree geografiche ancora in crescita.

Ostacoli all'esportazione

Sebbene il commercio digitale internazionale abbia creato innumerevoli opportunità per le piccole imprese, il percorso verso la globalizzazione non è privo di difficoltà. Ad esempio, il 37% delle attività considera l'elaborazione delle transazioni estere come un ostacolo all'esportazione, mentre il 42% non nasconde preoccupazioni in merito alle spedizioni e alla gestione dei prodotti. Un terzo delle attività teme inoltre di non essere in grado di gestire situazioni legali potenzialmente complesse all'estero2.

2 Approcci utili per consentire alla tua attività di vendita al dettaglio di entrare in nuovi mercati

Individuare il mercato giusto

Può sembrare scontato, ma uno dei primi aspetti a cui pensare è in quale paese o area geografica vuoi entrare. La tua decisione dipenderà da molti fattori diversi, come la facilità di accesso al mercato in questione, i redditi disponibili dei consumatori o la quantità di domanda per i prodotti che vendi. Se non sai bene da dove iniziare, Market Finder di Google può fornirti una serie di informazioni sui vari paesi e sui consumatori locali, in base alle tue categorie di prodotto specifiche.

Pianificare attentamente le operazioni

Il passaggio successivo consiste nel condurre una serie di controlli aziendali interni per verificare che la tua attività e la tua offerta di prodotti siano adeguate per il mercato in cui vuoi esportare1:

  • Segmentazione del mercato: nel paese di destinazione, identifica i tipi ideali di clienti e raggruppali in base ad aspetti come i valori, le credenze, lo stile di vita e il reddito.
  • Analisi degli scostamenti: questa analisi ti aiuterà a stabilire se nel paese di destinazione la domanda per i tuoi prodotti è sufficientemente elevata.
  • Allineamento dei prodotti: ricordati di prendere in considerazione qualsiasi sfumatura culturale per assicurarti che i tuoi prodotti e la tua attività siano percepiti nel modo più appropriato dai consumatori.
  • Analisi SWOT (Strengths, Weakness, Opportunities, Threats): con questa analisi incentrata su punti di forza, debolezze, opportunità e minacce, puoi aggiungere alcuni dati e cifre ai tuoi piani, che ti consentiranno di avere un quadro migliore delle vendite effettive e delle entrate potenziali del mercato che stai prendendo in considerazione.

Scegliere un modello aziendale

Il tuo modello aziendale deve permettere alla tua attività di essere in linea con il valore previsto del nuovo mercato e deve riflettere le motivazioni che ti spingono a voler esportare in quell'area geografica. Ad esempio, è possibile che in quella zona i processi di produzione siano più convenienti in termini di costi, che la dimensione della nuova base clienti sia adeguata o addirittura che siano disponibili incentivi fiscali.

Rispettare requisiti legali e normativi

L'ultima cosa di cui ha bisogno un'attività che si sta espandendo all'estero è violare le leggi e le normative locali. Per iniziare, dovrai attenerti a un lungo elenco di procedure normative, che includono2:

  • Aprire una filiale o stabilire una presenza regionale
  • Aprire un conto in una banca locale
  • Registrare l'attività presso le autorità fiscali
  • Ottenere eventuali certificazioni commerciali locali
  • Tenere registri societari accurati
  • Effettuare controlli su brevetti e marchi
  • Predisporre un libro paga, retribuzioni e vantaggi per i dipendenti

Organizzare la logistica internazionale

Una catena di fornitura efficiente e ottimizzata è essenziale per offrire ai clienti un'esperienza fluida, proporre prezzi competitivi e incrementare le vendite3. Infatti, il 98% degli acquirenti afferma che la fedeltà nei confronti dei brand è direttamente correlata alla procedura di consegna e l'84% sostiene che un'esperienza di "consegna dell'ultimo miglio" scadente è sufficiente per decidere di non effettuare altri acquisti dalla stessa attività4. Stabilire una partnership con compagnie di spedizione e fornitori di servizi di logistica ti consentirà di trarre vantaggio dai loro servizi di evasione ordini, come la gestione delle commissioni di importazione o degli adempimenti doganali per conto del venditore. In questo articolo puoi trovare ulteriori dettagli sulla gestione della catena di fornitura, che potrebbero essere utili.

Scegliere un partner di distribuzione con magazzini vicini al tuo paese di destinazione può comportare anche la possibilità di spedire gli ordini ai clienti di quell'area geografica in tempi più brevi. Oltre a fare più felici gli acquirenti, questo potrebbe anche consentirti di competere adeguatamente con i retailer locali5.

Visita Market Finder per accedere allo strumento referral dei partner di logistica e ad altre risorse utili sulle operazioni logistiche.

Localizzare in base al nuovo mercato

Il 55% dei consumatori preferisce effettuare acquisti utilizzando esclusivamente la propria lingua6, per questo è importante localizzare i contenuti relativi all'attività e all'offerta di prodotti per andare incontro al nuovo pubblico. A questo proposito, la localizzazione è il terzo principale metodo impiegato dalle attività per promuovere i prodotti nei mercati internazionali7. Come minimo, è possibile che i tuoi contenuti sul sito web e nel negozio online debbano essere tradotti (e controllati da un parlante nativo che ne verifichi la fluenza). Ricordati inoltre di fare in modo che l'assistenza clienti sia preparata per gestire nuove domande poste in una lingua straniera o da clienti con fusi orari diversi. In questo articolo puoi trovare ulteriori dettagli sulla localizzazione, che potrebbero esserti utili.

Offrire agli acquirenti i metodi di pagamento più adeguati

Ogni paese ha i propri metodi di pagamento preferiti, che devi assicurarti di includere nel tuo negozio online. Secondo una ricerca, il 50% dei clienti ha maggiori probabilità di abbandonare il carrello degli acquisti se non vede un metodo di pagamento con cui ha familiarità, mentre il 40% afferma di trovare lo shopping online più pratico quando è disponibile un metodo di pagamento conosciuto8.

Offrire un'ottima assistenza clienti

Proporre il prodotto giusto al prezzo giusto può essere l'ideale per registrare una vendita, ma se l'assistenza clienti non è all'altezza, potrebbe essere molto difficile convincere i clienti a effettuare acquisti ripetuti. Oggi, gli acquirenti si aspettano di ricevere risposte alle loro domande praticamente all'istante, quindi devi fare in modo di disporre di sistemi adeguati e persone preparate a rispondere tempestivamente. Ricordati inoltre che gli acquirenti vorranno contattarti attraverso un'intera serie di canali, come il telefono, le email, i social media e i chatbot sul tuo sito web, quindi assicurati di avere le strutture e i sistemi necessari per essere presente all'occorrenza.

3 Come promuovere la tua attività all'estero

Utilizzare i social media per entrare in contatto con i clienti

All'inizio del 2020, gli utenti dei social media erano oltre 3,8 miliardi. Questi canali con un pubblico di tali dimensioni e facilmente accessibile offrono un'opportunità unica per promuovere i tuoi prodotti e fidelizzare i clienti1. È importante però procedere a piccoli passi. Dedica del tempo a sviluppare una strategia adeguata per il tuo pubblico (ovvero, scegli le piattaforme e i messaggi appropriati) e assicurati di essere in grado di creare e pubblicare contenuti utili che le persone possono apprezzare e condividere.

Fare pubblicità online e offline

Promuovere la tua attività nei posti giusti ti consentirà di creare un passaparola e far conoscere i tuoi prodotti. Un aspetto fondamentale di questo passaggio è assicurarti che i tuoi prodotti siano visibili sui principali motori di ricerca2. Ad esempio, se vendi giocattoli per bambini, dovrai fare in modo che, quando le persone cercano "nuovi giocattoli per bimbi", trovino il tuo sito web e acquistino i tuoi prodotti. A questo scopo, puoi configurare una scheda dell'attività commerciale sui motori di ricerca, sulle pagine dei social media e sulle piattaforme di schede locali. In tutti questi casi, potrai seguire una procedura guidata in cui ti verrà chiesto di inserire dettagli come il nome e l'indirizzo dell'attività, l'orario di apertura, eventuali immagini dei prodotti e recensioni dei clienti. Dovresti anche poter modificare le tue informazioni man mano che procedi e addirittura aggiornare eventualmente la scheda con offerte speciali e così via.

4 Altre risorse utili di Google

Ecco le principali risorse che ti consigliamo per iniziare:

Market Finder per la vendita al dettaglio: questo servizio offre strumenti e linee guida utili pensati per aiutare le attività a espandersi a livello internazionale. Aiuta le aziende a trovare potenziali mercati per le esportazioni utilizzando uno specifico algoritmo che calcola il ranking dei paesi in base ai seguenti parametri:

  • Media delle ricerche mensili per la tua categoria di prodotto
  • Offerta media consigliata di Google Ads
  • Facilità di fare impresa nel paese di destinazione
  • Acquisti online per tipo di dispositivo
  • Tempo medio alla decisione di acquisto
  • Fattori che inducono agli acquisti online e offline

Grow My Store: con questo strumento puoi valutare l'esperienza cliente del tuo sito web di vendita al dettaglio e scoprire suggerimenti utili su come migliorare.

Google Trends: questa applicazione ti consente di digitare il nome di un tuo prodotto, o qualsiasi parola o frase correlata, e vedere come sono cambiate le tendenze di ricerca nel tempo.

Shopping Insights: scopri quali prodotti cercano gli acquirenti nelle tue categorie, confronta il tuo brand con i concorrenti e molto altro.

Google Alert: ricevi avvisi via email quando compaiono online nuovi articoli di giornale, pagine web, blog o altri contenuti relativi ad argomenti di tuo interesse.

Find My Audience: inizia ad avere un quadro più completo di quali sono i tuoi clienti più redditizi su YouTube, in modo da poterli raggiungere con messaggi pertinenti.

Gli aspetti da considerare quando si tratta di espandere la propria attività all'estero sono numerosi. Sfrutta queste risorse per pianificare il tuo percorso, sviluppare la strategia giusta e vendere i tuoi prodotti a clienti rilevanti per la tua attività.