Le PMI del retail possono farcela a livello internazionale?

Raggiungi nuovi clienti all'estero grazie ai suggerimenti, agli strumenti e all'elenco di controllo che ti offriamo

Grazie a Internet, le aziende di piccole dimensioni non sono più limitate dai confini internazionali. Di fatto, solo negli Stati Uniti oltre un terzo dei clic sugli annunci Google proviene dall'estero1. Ciò significa che, indipendentemente dal paese di origine, per ogni attività potrebbe esserci un intero nuovo mercato pronto ad accogliere ciò che ha da offrire.

Ma soprattutto, raggiungere questi nuovi consumatori all'estero non è più al di fuori della portata della maggior parte delle aziende. Inoltre, generalmente quelle che ci riescono ottengono maggiori guadagni, diventano più competitive e dimostrano una maggiore resilienza di fronte alle congiunture economiche negative.2

In questo articolo, vedremo alcuni suggerimenti e strumenti di marketing utili, con cui la tua attività può iniziare a raggiungere nuovi clienti all'estero. Prima ancora, però, diamo uno sguardo a un breve elenco di controllo per capire se la tua attività è pronta per fare questo importantissimo passo ed entrare nei mercati esteri.

Elenco di controllo per espandersi all'estero

Ecco un breve elenco di controllo da consultare prima di iniziare a espandere la tua attività in mercati internazionali.1

  1. La tua azienda è stabile dal punto di vista finanziario e delle operazioni?
    Non è detto che tu debba investire molto per raggiungere un nuovo pubblico all'estero, ma la tua attività deve avere delle basi finanziarie solide che supportino questa nuova fase decisiva della sua crescita.

  2. Hai già dei clienti internazionali?
    Se gestisci già un negozio di e-commerce o vendi all'estero tramite piattaforme di e-commerce di terze parti, è un ottimo inizio e indica che la tua attività e i tuoi prodotti hanno le carte giuste per trovare il favore dei consumatori.

  3. Hai delle partnership consolidate che possono aiutarti a espanderti all'estero? Il processo di espansione è più semplice se puoi contare sui contatti, le risorse e le competenze esistenti di un partner.

  4. In quali mercati dovresti entrare?
    Prima di buttarti, è importantissimo fare delle ricerche e decidere in quali paesi esportare. Queste decisioni possono essere prese in base a vari fattori, ad esempio i redditi medi disponibili in queste aree geografiche (ovvero se le persone possono permettersi di acquistare ciò che vendi) e altre variabili come il livello di utilizzo di Internet e così via. Se non sai da dove cominciare, prova con Market Finder di Google. In base ai gruppi demografici del pubblico, alle informazioni sul mercato e ai prodotti che vendi, ti consiglierà i paesi giusti in cui potresti espanderti.

  5. Il tuo brand dovrà adattarsi ai mercati internazionali?
    Ad esempio, i nomi dei tuoi prodotti hanno significati diversi all'estero? Il packaging rispetta le normative e le leggi locali?

  6. Il tuo sito web è pronto per diventare internazionale? Come minimo, devi controllare che i contenuti e la procedura di pagamento siano nella lingua corretta per ciascun mercato. Inoltre, verifica che gli elementi SEO del sito siano stati localizzati. Infine, assicurati di offrire le opzioni di pagamento più appropriate per i tuoi clienti internazionali. Tra le altre cose, devi anche conoscere i prezzi di spedizione per ciascun paese e predisporre un processo di reso efficace e fluido.

  7. Requisiti legali Per ultimo, ma non meno importante, verifica di conoscere tutte le obbligazioni legali vigenti nei nuovi mercati in cui vuoi entrare. Ecco una breve guida su come superare i principali ostacoli legali per i nuovi esportatori del retail.

Suggerimenti per espandere la tua attività su scala internazionale

Per continuare, ecco alcuni ottimi suggerimenti che ti aiuteranno a espandere la tua attività all'estero.

  1. Approfitta degli strumenti di marketing digitale Moltissime piccole aziende utilizzano strumenti digitali che le aiutano a commercializzare i loro prodotti in tutto il mondo. Sono un metodo rapido ed economico per raggiungere nuovi clienti; inoltre, gli studi condotti negli Stati Uniti mostrano che generalmente le aziende che utilizzano strumenti come gli annunci online e l'analisi di dati registrano un aumento delle entrate quattro volte maggiore rispetto a quelle meno avanzate dal punto di vista digitale.[^1]

  2. Crea una presenza online
    Avere un sito web e un negozio di e-commerce è indispensabile per espandersi a livello internazionale. Se la tua azienda non è attiva sui social media, ti consigliamo di sviluppare una strategia che ti aiuti ad attirare follower e creare un seguito che ti sia fedele.[^2]

  3. Vendi su più canali
    Oltre a vendere prodotti sul tuo sito web, potresti provare a utilizzare vari altri marketplace per ampliare la tua copertura.

  4. Esternalizza la gestione della logistica Anche se non sei una delle aziende di esportazione più grandi e affermate, puoi comunque approfittare delle stesse reti di logistica internazionale e degli stessi centri di distribuzione utilizzati dalle imprese più importanti. Utilizzare le risorse già in uso tramite accordi piggyback ti evita di dover fare grossi investimenti o dedicare del tempo per decidere il modo migliore di procedere.

  5. Prova Market Finder di Google
    Se hai dei dubbi sui mercati di esportazione in cui entrare, Market Finder di Google può aiutarti a scegliere in base al tuo settore e alle categorie dei prodotti che vendi. Inoltre, ti offre un sacco di informazioni sul tuo pubblico potenziale, compresa la media di ricerche mensili relative ai prodotti, la facilità di fare impresa complessiva nei vari mercati, il tempo medio necessario per prendere una decisione di acquisto e addirittura un'analisi dettagliata degli acquisti in base ai vari tipi di dispositivo.

Espandere un negozio a livello mondiale è un grande passo per qualsiasi azienda, ma se sfrutterai i suggerimenti e gli strumenti che abbiamo visto, questa avventura sarà meno complicata del previsto. Per altri contenuti e approfondimenti utili offerti dal team di esperti di marketing di Google, esplora lo strumento Market Finder.